Crea sito

OSCAR 2021 | Soul vince due premi Oscar

La 93ª edizione dei premi Oscar si è conclusa. Le previsioni dei maggiori siti di cinema sono state rispettate e sono state poche le sorprese della serata.

Come per la maggior parte delle altre categorie, infatti, anche le nomination per il mondo dell’animazione si sono risolte come molti si aspettavano, una su tutte la consacrazione dell’ultimo lungometraggio targato Pixar Animation Studios come Miglior film d’Animazione.

Per alcuni esperti del settore la sfida tra Wolfwalkers dei Cartoon Saloon e Soul della Pixar sembrava aperta: da una parte l’ennesimo, ottimo film del celebre studio d’animazione irlandese, che nella sua attività è riuscito ad ottenere 4 nomination agli Oscar per tutti e 4 i film da loro realizzati (nel 2009 con The secret of Kells, nel 2014 con La canzone del mare e nel 2019 con The Breadwinner). Wolfwalkers, terzo film dei Cartoon Saloon diretto da Tomm Moore, è arrivato alla notte degli Oscar da vincitore in numerosi festival in giro per il mondo, e questo aveva spinto a credere che ci fossero reali possibilità per lo studio di ottenere finalmente l’ambito riconoscimento.

Ma la Pixar ha un’identità ben definita, è entrata nell’immaginario collettivo ed è nel cuore di pubblico e critica. Pete Docter, alla sua quarta regia di un lungometraggio Pixar, segna con Soul un definitivo cambio di gestione dello studio dopo l’allontanamento di John Lasseter e la transizione avviata con Toy Story 4 e Onward: la “nuova” Pixar, che ora è proprio Pete Docter a dirigere, con la vittoria di Soul entra nel vivo, e l’annuncio di numerosi progetti originali in arrivo nei prossimi anni determina una visione del futuro dello studio diametralmente opposta a quella inseguita dalla Disney nell’ultimo periodo.

Pete Docter ottiene quindi il suo terzo Oscar per la regia, dopo quello ottenuto nel 2016 per Inside Out e nel 2010 per Up. Al suo fianco, sul palco allestito presso la Union Station di Los Angeles, anche Dana Murray che ha prodotto il film.

Soul, nominato in tre categorie a questa edizione degli Oscar, è riuscito ad aggiudicarsi una seconda statuetta: quella per la Migliore Colonna Sonora. Anche in questo caso la vittoria di Trent Reznor, Atticus Ross e Jon Batiste, i compositori di Soul, era data per scontata da molti: la colonna sonora è senza dubbio tra gli elementi del film ad aver ricevuto, nell’ultimo anno, i migliori giudizi sia dalla critica musicale che da quella cinematografica.

Ad oggi i Pixar Animation Studios possono vantare di aver ottenuto, coi loro 23 film, ben 53 nomination e 18 vittorie ai premi Oscar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.